Termini e condizioni generali

§ 1 Ambito di applicazione

(1) Si applicano esclusivamente le nostre Condizioni di vendita; non riconosciamo le condizioni del cliente che siano in contrasto con le nostre Condizioni di vendita o che si discostino da esse, a meno che non ne abbiamo espressamente accettato la validità per iscritto. Le nostre Condizioni di vendita si applicano anche se effettuiamo la consegna al cliente senza riserve, sapendo che i termini e le condizioni del cliente sono in contrasto o si discostano dalle nostre Condizioni di vendita.

(2) Tutti gli accordi presi tra noi e il cliente ai fini dell’esecuzione del presente contratto sono riportati per iscritto nel presente contratto.

(3) I nostri Termini e Condizioni di Vendita si applicano a tutti gli imprenditori e ai consumatori.
Il consumatore è una persona fisica che conclude un negozio giuridico per scopi prevalentemente estranei alla propria attività commerciale, imprenditoriale o professionale. §13 BGB Un imprenditore è una persona fisica o giuridica o una società di persone con capacità giuridica che, al momento della stipula di un negozio giuridico, agisce nell’esercizio della propria attività commerciale, imprenditoriale o professionale. §14 BGB

§ 2 Offerta – Documenti dell’offerta

(1) Se l’ordine deve essere qualificato come offerta ai sensi del § 145 BGB, possiamo accettarlo entro due settimane.

(2) Ci riserviamo i diritti di proprietà e di copyright su illustrazioni, disegni, calcoli e altri documenti. Questo vale anche per i documenti scritti etichettati come “riservati”. Il cliente richiede il nostro esplicito consenso scritto prima di trasmetterli a terzi.

§ 3 Prezzi – Condizioni di pagamento

(1) Se non diversamente indicato nella conferma d’ordine, i nostri prezzi si intendono “franco fabbrica”, più le spese di spedizione, che verranno fatturate separatamente, salvo diverso accordo scritto.

(2) L’imposta sul valore aggiunto prevista dalla legge non è inclusa nei nostri prezzi; sarà indicata separatamente sulla fattura all’aliquota prevista dalla legge il giorno della fatturazione.

(3) La deduzione degli sconti richiede un accordo scritto speciale.

(4) Se non diversamente indicato nella conferma d’ordine o nella fattura, il prezzo netto di acquisto (senza detrazioni) deve essere pagato entro 14 giorni dalla data della fattura. Si applicano le norme di legge relative alle conseguenze dei ritardi di pagamento.

(5) Il cliente ha diritto alla compensazione solo se le sue contropretese sono state stabilite legalmente, sono incontestate o sono state riconosciute da noi. Inoltre, è autorizzato a esercitare un diritto di ritenzione nella misura in cui la sua domanda riconvenzionale si basa sullo stesso rapporto contrattuale.

§ 4 Tempi di consegna

(1) L’inizio del termine di consegna da noi indicato presuppone che tutte le questioni tecniche siano state chiarite.

(2) L’adempimento del nostro obbligo di consegna presuppone inoltre il puntuale e corretto adempimento dell’obbligo del cliente. Resta riservata l’eccezione di inadempimento del contratto.

(3) Se il cliente è in ritardo nell’accettazione o viola colpevolmente altri obblighi di collaborazione, abbiamo il diritto di richiedere il risarcimento dei danni da noi subiti a tale riguardo, comprese le spese aggiuntive. Ulteriori rivendicazioni o diritti sono riservati.

(4) Nella misura in cui i requisiti del para. (3), il rischio di perdita accidentale o di deterioramento accidentale dell’articolo acquistato si trasferisce al cliente nel momento in cui il cliente è in ritardo nell’accettazione o nel ritardo del debitore.

(5) Siamo responsabili secondo le disposizioni di legge se il contratto di acquisto sottostante è una transazione per la consegna a data fissa ai sensi del § 286 comma. 2 n. 4 BGB o art. 376 HGB. Siamo inoltre responsabili ai sensi delle disposizioni di legge se, a causa di un ritardo nella consegna a noi imputabile, il cliente ha il diritto di far valere il proprio interesse all’ulteriore adempimento del contratto.

(6) Siamo responsabili ai sensi delle disposizioni di legge anche se il ritardo nella consegna è dovuto a una violazione del contratto intenzionale o per grave negligenza di cui siamo responsabili; non siamo responsabili per eventuali colpe dei nostri rappresentanti o ausiliari.
attribuibile. Se il ritardo nella consegna è dovuto a una violazione del contratto per negligenza grave di cui siamo responsabili, la nostra responsabilità per i danni sarà limitata al danno prevedibile e tipicamente verificatosi.

(7) Siamo responsabili ai sensi delle disposizioni di legge anche se il ritardo nella consegna di cui siamo responsabili è dovuto alla violazione colposa di un obbligo contrattuale sostanziale; in questo caso, tuttavia, la responsabilità per i danni sarà limitata al danno prevedibile e tipicamente verificatosi.

(8) Restano riservate ulteriori rivendicazioni legali e diritti del cliente.

§ 5 Trasferimento del rischio – costi di imballaggio

(1) Se non diversamente indicato nella conferma d’ordine, si concorda la consegna “franco fabbrica”.

(2) Per la restituzione degli imballaggi si applicano accordi separati.

(3) Se il cliente lo desidera, copriremo la consegna con un’assicurazione sul trasporto; i costi sostenuti a questo proposito saranno a carico del cliente.

§ 6 Responsabilità per vizi

(1) I reclami per difetti da parte del cliente – nella misura in cui il cliente è un commerciante ai sensi del Codice commerciale tedesco – presuppongono che il cliente abbia correttamente adempiuto ai propri obblighi di ispezione della merce e di denuncia dei difetti ai sensi del § 377 del Codice commerciale tedesco.

(2) Se l’articolo acquistato presenta un difetto, il cliente ha il diritto di scegliere tra l’adempimento successivo sotto forma di eliminazione del difetto o la consegna di un nuovo articolo privo di difetti. In caso di eliminazione dei difetti o di consegna sostitutiva, saremo responsabili di tutte le spese necessarie ai fini del successivo adempimento, in particolare dei costi di trasporto, viaggio, manodopera e materiali, nella misura in cui questi non siano aumentati dal fatto che l’articolo acquistato è stato portato in un luogo diverso da quello di adempimento.

(3) Se l’adempimento successivo non riesce, il cliente ha il diritto di chiedere, a sua discrezione, il recesso o una riduzione del prezzo.

(4) Siamo responsabili ai sensi delle disposizioni di legge se il cliente avanza richieste di risarcimento danni basate su dolo o colpa grave, compreso il dolo o la colpa grave dei nostri rappresentanti o ausiliari. Nella misura in cui non siamo accusati di violazione dolosa del contratto, la responsabilità per i danni sarà limitata ai danni prevedibili e tipicamente verificatisi.

(5) Siamo responsabili ai sensi delle disposizioni di legge se violiamo colpevolmente un obbligo contrattuale sostanziale; in questo caso, tuttavia, la nostra responsabilità per i danni sarà limitata anche al danno prevedibile e tipicamente verificatosi.

(6) Se il cliente ha diritto a un risarcimento dei danni in luogo della prestazione a causa di una violazione colposa degli obblighi, la nostra responsabilità è limitata al risarcimento dei danni prevedibili e tipici.

(7) La responsabilità per lesioni colpose alla vita, all’integrità fisica o alla salute rimane inalterata; ciò vale anche per la responsabilità obbligatoria ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto.

(8) Se non diversamente stabilito, la responsabilità è esclusa.

(9) Il periodo di prescrizione per i reclami per difetti è di 24 mesi, calcolati a partire dal trasferimento del rischio. Questo non si applica se l’articolo acquistato è normalmente utilizzato per un edificio e ha causato il difetto.

(10) Il termine di prescrizione in caso di ricorso per consegna ai sensi dei §§ 478 in combinato disposto con 445a, 445b BGB rimane invariato; è di cinque anni, calcolati a partire dalla consegna dell’articolo difettoso.

§ 7 Responsabilità solidale

(1) È esclusa qualsiasi altra responsabilità per danni diversa da quella prevista al § 6, a prescindere dalla natura giuridica della pretesa fatta valere. Ciò vale in particolare per le richieste di risarcimento danni derivanti da culpa in contrahendo, a causa di richieste illecite di risarcimento per danni materiali ai sensi del § 823 BGB.

(2) La limitazione ai sensi del par. (1) si applica anche se il cliente richiede un risarcimento per le spese inutili invece di una richiesta di danni.

(3) Nella misura in cui la nostra responsabilità per danni è esclusa o limitata, ciò vale anche per la responsabilità personale per danni dei nostri dipendenti, lavoratori, collaboratori, rappresentanti e ausiliari.

(4) Ci riferiamo espressamente alle nostre linee guida di lavorazione e alle specifiche di quantità di materiale, agli angoli dei fori e alle profondità di perforazione. In caso di trattamento improprio, non è possibile avanzare alcuna richiesta di risarcimento per difetti.

§ 8 Riserva di proprietà – Garanzia della riserva di proprietà

(1) Ci riserviamo la proprietà dell’articolo acquistato fino al ricevimento di tutti i pagamenti previsti dal contratto di fornitura. Se il cliente viola il contratto, in particolare in caso di ritardo nel pagamento, abbiamo il diritto di ritirare l’articolo acquistato. Il ritiro dell’articolo acquistato costituisce la risoluzione del contratto. Dopo aver ritirato l’articolo acquistato, saremo autorizzati a venderlo; il ricavato della vendita sarà compensato con i debiti del cliente – meno i costi di vendita ragionevoli.

(2) Il cliente è tenuto a trattare con cura l’articolo acquistato; in particolare, è tenuto ad assicurarlo adeguatamente a proprie spese contro i danni da incendio, acqua e furto al valore di sostituzione. Se sono necessari interventi di manutenzione e controllo, il cliente deve eseguirli tempestivamente e a proprie spese.

(3) In caso di sequestri o altri interventi da parte di terzi, il cliente è tenuto a comunicarcelo immediatamente per iscritto, affinché possiamo intraprendere un’azione legale ai sensi dell’articolo 771 del Codice di procedura civile tedesco (ZPO). Se il terzo non è in grado di rimborsarci le spese giudiziarie ed extragiudiziarie di un’azione ai sensi dell’art. 771 ZPO, il cliente sarà responsabile della perdita da noi subita.

(4) Il cliente ha il diritto di rivendere l’oggetto della vendita nell’ambito della normale attività commerciale; tuttavia ci cede tutti i diritti per l’importo finale della fattura (IVA inclusa) del nostro credito che gli derivano dalla rivendita nei confronti dei suoi clienti o di terzi, indipendentemente dal fatto che l’oggetto della vendita sia stato rivenduto senza o dopo la lavorazione. Il cliente rimane autorizzato a riscuotere questo credito anche dopo la cessione. La nostra autorizzazione a riscuotere il credito rimane inalterata. Tuttavia, ci impegniamo a non riscuotere il credito fintanto che il cliente adempie ai suoi obblighi di pagamento con i proventi ricevuti, non è in ritardo con i pagamenti e, in particolare, non è stata presentata alcuna domanda di apertura di una procedura di concordato o di insolvenza e i pagamenti non sono stati sospesi. In tal caso, tuttavia, possiamo esigere che il cliente ci comunichi i crediti ceduti e i relativi debitori, fornisca tutte le informazioni necessarie per la riscossione, consegni i relativi documenti e informi i debitori (terzi) della cessione.

(5) L’elaborazione o la trasformazione dell’oggetto della vendita da parte del cliente avverrà sempre per nostro conto. Se l’articolo acquistato viene lavorato con altri articoli non di nostra proprietà, acquisiremo la comproprietà del nuovo articolo nel rapporto tra il valore dell’articolo acquistato (importo finale della fattura, IVA inclusa) e gli altri articoli lavorati al momento della lavorazione. Per tutti gli altri aspetti, all’oggetto creato dalla lavorazione si applicheranno le stesse disposizioni dell’oggetto acquistato consegnato con riserva di proprietà.

(6) Se l’articolo acquistato viene mescolato in modo indissolubile con altri articoli non di nostra proprietà, acquisiremo la comproprietà del nuovo articolo in base al rapporto tra il valore dell’articolo acquistato (importo finale della fattura, IVA inclusa) e gli altri articoli mescolati al momento della mescolanza. Se la miscelazione avviene in modo tale che l’articolo del cliente deve essere considerato come l’articolo principale, si conviene che il cliente ci trasferisca la comproprietà su base proporzionale. Il cliente è titolare della proprietà esclusiva o della comproprietà che ne deriva per noi.

(7) Il cliente ci cede anche i diritti a garanzia dei nostri crediti nei suoi confronti che sorgono nei confronti di terzi a causa del collegamento dell’oggetto acquistato con un immobile.

(8) Ci impegniamo a svincolare le garanzie a cui abbiamo diritto su richiesta del cliente, nella misura in cui il valore realizzabile delle nostre garanzie superi di oltre il 10% i crediti da garantire; la scelta delle garanzie da svincolare è di nostra competenza.

§ 9 Riferimenti

Siamo autorizzati a fare riferimento all’azienda del cliente con il nome completo dell’azienda sulla nostra homepage alla voce “Referenze” sotto la parola chiave “Clienti”. Il cliente può opporsi all’uso del suo nome o della sua ragione sociale per iscritto in qualsiasi momento. In questo caso, ci impegniamo a rimuovere il riferimento al nome sotto la voce “Referenze” e “Clienti” dalla nostra homepage entro un periodo di 4 settimane dal ricevimento della notifica scritta.

§ 10 Luogo di giurisdizione – Luogo di esecuzione

(1) Se il cliente è un commerciante, la nostra sede di lavoro sarà il luogo di giurisdizione, ossia il Tribunale locale di Hannover o il Tribunale regionale di Hannover; tuttavia, avremo anche il diritto di citare il cliente presso il tribunale del suo luogo di residenza o della sede legale della società.

(2) Si applica esclusivamente il diritto della Repubblica Federale di Germania, in particolare BGB, HGB, ZPO ecc.

(3) Se non diversamente indicato nella conferma d’ordine, la nostra sede legale è il luogo di adempimento.

Stato: gennaio 2022